lug
29

Il rito della Santa Messa – prima parte

Da

RITI D’INTRODUZIONE
CANTO D’INGRESSO

Esso ha diverse funzioni: dare inizio alla celebrazione, favorire l’unione dei fedeli, introdurre nel mistero del tempo liturgico o della festività e accompagnare l’ingresso del sacerdote officiante. Se non è possibile cantare, dopo il saluto si legge l ‘antifona d’inizio.

S.  Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.
R.  Amen.

SALUTO – Esso costituisce l’annunzio a tutta la comunità dei fedeli riunita la presenza del Signore.

S.  La grazia del Signore nostro Gesù Cristo, l’amore di Dio Padre e la comunione dello Spirito Santo sia con tutti voi.
R.  E con il tuo spirito.

ATTO PENITENZIALE – Preparazione d’animo al fine di disporsi a celebrare i santi misteri. Tutta l’assemblea riconosce i propri peccati.

S.  Confesso a Dio onnipotente e a voi, fratelli,
che ho molto peccato
in pensieri, parole, opere e omissioni,
per mia colpa, mia colpa, mia grandissima colpa,
e supplico la beata sempre vergine Maria,
gli angeli, i santi e voi, fratelli,
di pregare per me il Signore Dio nostro.

Il sacerdote implora a nome di tutti il perdono di Dio:

S.  Dio onnipotente abbia misericordia di noi,
perdoni i nostri peccati e ci conduca alla vita eterna.
R.  Amen.

GLORIA A DIO – Inno antichissimo e venerabile con il quale la Chiesa, radunata nello Spirito Santo, glorifica e supplica Dio Padre e l’Agnello. Il Gloria si dice nelle domeniche (eccetto in Quaresima e in Avvento), nelle feste e nelle solennità.

S. Gloria a Dio nell’alto dei cieli e
pace in terra agli uomini di buona volontà.
Noi ti lodiamo, ti benediciamo, ti adoriamo,
ti glorifichiamo, ti rendiamo grazie per la tua gloria immensa,
Signore Dio, Re del ciclo, Dio Padre onnipotente.

Signore, Figlio unigenito, Gesù Cristo,
Signore Dio, Agnello di Dio, Figlio del Padre,
tu che togli i peccati del mondo,
abbi pietà di noi;
tu che togli i peccati del mondo,
accogli la nostra supplica;
tu che siedi alla destra del Padre,
abbi pietà di noi.

Perché tu solo il Santo, tu solo il Signore,
tu solo l’Altissimo,
Gesù Cristo, con Io Spirito Santo
nella gloria di Dio Padre.
R.  Amen.

ORAZIONE COLLETTA – Preceduta dall’invito “Preghiamo” e da una pausa di silenzio, esprime in forma di preghiera il carattere della celebrazione.
Si risponde: Amen.

Categorie : Preghiere, Riti