NOI NON DIMENTICHIAMO GLI EROI

NOI NON DIMENTICHIAMO GLI EROI

Che il rinvenimento nella caserma dei carabinieri Baldissera di Firenze di una bandiera del Reich sopra la branda di un Carabiniere ventenne abbia allarmato il Ministro della Difesa On. Pinotti ci stà. Del resto la caserma non è lontana dalla Sinagoga e .. a breve ci saranno le elezioni.
Ciò che lascia inquieti molti di noi è che non ci risulta che la stessa sollecitudine e lo stesso sdegno siano stati profusi dal Ministro della Difesa sulla questione ben più grave dei nostri ragazzi colpiti da cancro e leucemie a seguito della missione nei Balcani.
A noi pare che si stia perdendo di vista la reale gravità dei fatti. Il caso del giovane carabiniere è “spendibile” e ha immediatamente messo in azione una gara a chi si scandalizza di più, a chi chiede maggiore severità, pene esemplari,… e per i militari colpiti da neoplasie per avere servito la Patria, che cosa si fa?
Forse che il Ministro si è scandalizzata? Forse che ha rilasciato interviste? Ha forse parlato alla nazione su questo grave problema che ha già portato alla morte oltre 300 militari? Non ci risulta. 
Ci risulta invece che siano circa 4.000 i nostri ragazzi colpiti da patologie oncologiche riconducibili all’esposizione di nanoparticelle di metalli pesanti come l’uranio impoverito. Quando la politica e il circo mediatico, lasciate le bandiere del Reich, potranno occuparsi dei problemi reali del Paese?
Quando si comincerà a provare vergogna!
Luca, Marco, Salvatore, Angelo, Fabio, Stefania, …, noi non vi dimentichiamo, noi non dimentichiamo.

2018-01-10T22:46:30+00:00 08 dicembre 2017|ARCHIVIO, COMUNICATI, VARIE|