STEMMI E BLASONI

STEMMI E BLASONI 2018-01-09T23:58:36+00:00

Qui di seguito sono rappresentati Stemmi, Armi, Blasoni che hanno avuto nel passato e/o che hanno tuttora un ruolo nelle vicende storiche  dei Cavalieri Bianchi di Castrum Sepulchri cioè di Seborga.

Stemma od Arma di Hugues de Payns, primo Maestro della Povera Milizia di Cristo (in latino Paupera Militia Christi)  formazione cavalleresca più conosciuta con il nome di “Ordine del Tempio“. Lo stemma è portato dai cavalieri del Venerabilis Ordo Sancti Sepulchri sul bianco mantello, al lato sinistro, sotto la spalla.

Stemma o Arma del Venerabilis Ordo Sancti Sepulchri. Questo stemma (Stemma della Croce Patente) è utilizzato, in alternativa al successivo che chiameremo Stemma dell’Agnello Trionfante. Esso viene posto sui labari, stendardi e vessilli dell’Ordine. Si tratta di una croce rossa “patente” cioè a otto punte (otto come le beatitudini)  contornata dalla scritta “Venerabilis Ordo Sancti Sepulchri“. Ciò in quanto Castrum Sepulchri o Castrum de sepulchro erano i nomi che nel passato identificavano Seborga.

 Blasone del Venerabilis Ordo Sancti Sepulchri nel quale si evidenzia l’Agnello in posizione eretta (l’Agnello Trionfante), con il capo rivolto fieramente all’indietro nell’atto di reggere, con lo zoccolo anteriore, il vessillo dell’Ordine. Questo stemma è impresso, oltre che sul saio del Maestro Generale, anche sui labari, stendardi e vessilli dell’ordine, in alternativa al precedente. Il tutto è contornato dal motto “Testis sum Agni” cioè “Sono un Testimone dell’Agnello“.

Stemma o Arma dei Beltrutti di San Biagio: d’argento, alla banda d’azzurro caricata di tre stelle d’oro ed accompagnata da due semivoli di nero. Cimiero: due rami posti in croce di uno, di palma a destra e l’altro di cedro a sinistra al naturale. Corona: Comitale. Motto: Defende Nos in Proelio.